Local Time: 17:59 | 1° C / 6° C

La fauna delle Dolomiti

Non è difficile scorger le marmotte, ritte sulla loro postazione di vedetta. Ed è più frequente di quanto si possa pensare - soprattutto per chi ha l'abitudine di camminare per le Dolomiti, la mattina presto o al calare del giorno - anche l'incontro con i caprioli e cerví, il re delle foreste dolomitiche.

Più in quota, si può anche assistere alle sempre emozionanti e molte volte fugaci apparizioni di camosci e stambecchi. Molto difficile, invece, ed forse una fortuna, è l'incontro con i rari orsi bruni, che negli ultimi anni sono stati avvistati in limitate zone.

Le Dolomiti ospitano però anche donnole, martore, lepri, scoiattoli. Ed il loro cielo è popolato dalle pernici che dividono gli alti spazi con le maestose ed isolate aquile reali e con i simpatici corvi e cornacchie.

Più in basso, nei boschi, si trovano il picchio, il gufo, il gallo cedrone, la civetta. Mentre un'infinità di variopinte farfalle si aggirano, curiose, tra i boschi e gli alti prati, e le trote popolano i vorticosi torrenti.

PRENOTA: nr°